Ottavo giorno: sette fratelli

Al mattino è bello. Lentamente, fai colazione, decidi cosa stiamo guardando oggi.
Siamo di nuovo attratti dalle montagne. Organizziamo un viaggio a Miass, cerchiamo un’agenzia di viaggi e troviamo il percorso più interessante lì.

La figlia dell’agenzia di viaggi ci seduce con varie escursioni, gite e raduni. Cerchiamo costantemente di trasferire la conversazione a miniere, cave e minerali … Infine, capiamo che è ora di concludere la conversazione, promettere educatamente di pensare ai suoi suggerimenti e tornare in macchina per cercare sulla mappa descritta dalla ragazza. luoghi.

Vogliamo andare a Golukha, ma si scopre che dove inizia la strada per Golukha, la nostra mappa finisce. Decidiamo di andare in un’altra montagna elencata sulla mappa. La scelta ricade su Semibratka, è nella regione di Zlatoust.

Siamo arrivati, abbiamo camminato lungo i sentieri del bosco, cercato montagne … Almeno un puntatore maaaalenky …

Le sette cime sono sette catene montuose, una dopo l’altra. Abbiamo conquistato i primi tre. Pofotkalis sopra. Lech insegnò a Sanka a scalare le montagne, ad amare Sanka, lei stessa discese come una grande. Fondamentalmente, hanno catturato lucertole e rane.

Sulla via del ritorno, Sanya ha avuto un capriccio, non voleva andare, ha provato la nostra pazienza. Il primo non poteva sopportare Lech – doveva trascinarla tra le braccia verso la macchina. Sasha è felice con se stessa.

La sera Lech si immerse (faceva caldo nella sua idrushka!), Ed eravamo gelosi. Alla fine, non potevano sopportarlo e si gettarono anche in acqua. L’acqua è ghiaccio … L’intera serata è stata fiera del loro atto eroico !

Terzo giorno : Radauti-Bran (dalla Bucovina alla Transilvania)
3471/5000 Secondo giorno: Kiev-Radauti (Romania)