Riporta il viaggio in Vietnam

Come sempre, sto cercando compagni di viaggio.

E poi c’erano altri viaggiatori in viaggio in Vietnam: Lena da Dnepropetrovsk e Sasha da Poltava.

In generale, in Vietnam, era noto che questo paese è meno visitato dai turisti, ad esempio quelli della vicina Thailandia.

Il paese è economico per vivere e viaggiare (gli hotel guadagnano in media dai 15 ai 17 dollari per camera, hanno persino visto opzioni a 8 dollari).

Il volo è più economico rispetto ai paesi vicini, vale a dire 608 $ da Kiev (questo prezzo è stato per tutta l’estate).

E sono anche interessato alla storia delle guerre e delle armi. È stato quindi interessante guardare al paese che è riuscito a resistere agli Stati Uniti. Visite pianificate per due escursioni sul tema della guerra.

Durante il viaggio, sembrava che i vietnamiti leggessero molto, facessero molta educazione fisica, guidassero le motociclette in modo magistrale, alcune nazionalità avevano costumi molto strani, nelle regioni montuose, i turisti sono assimilati alle mucche;), i treni locali sono una prova forte per i turisti non addestrati, ci sono forme originali di religione in Vietnam e altri.

strada:

Ho Chi Minh City, Delta del Mekong, Kurchi Fan District, Teinin, Khoi-An, Marble Mountains e Caves, Da Nang e Khoi-An Beaches, Hue (e la Tomba degli Imperatori), Ski Resort Sapa e Halong Khan Bay.

Di noi, solo Lena conosce bene l’inglese.

Ma l’inglese locale a volte ha dato ragioni per sorridere. Ad esempio, dal primo giorno, ho iniziato a parlare vietnamita (ed è bello quando parliamo vietnamita;)) “kis mi” (baciami), più precisamente “e kis mi”. Poi si è scoperto che volevano scusarsi.

Un’altra parola “ekonizm” che non abbiamo capito immediatamente. Ci è stato chiesto se avessimo bisogno di lui? E perché il diavolo capisci, è necessario, forse è necessario?

Quando realizzarono che era l’aria condizionata, ridevano a lungo, poi la parola “ecotonicismo” diventava per noi un gergale, usato in vari casi e, naturalmente, sempre con un sorriso.

Solo il “ekonismo” nei treni non sorrideva, era un uragano di aria gelida. Ma siamo comunque riusciti a far fronte a questa bestia.

Esercito vietnamita
Nel cortile del museo …