Sul tumulo …

Alle 9:30 sono impegnato in una passeggiata su Victory Avenue. La macchina che non ho votato si ferma – ce ne sono tre nel taxi. Un uomo ubriaco, a destra dell’autista, chiede:

– Il mio connazionale, dove stai andando? – Sul mio petto, ho un pezzo del numero “50 RUS”.

– Sì, in generale – a Irkutsk. Ma almeno prima di partire per Kurgan.

– Zalaz Prenderemo.

Mi sono arrampicato sul sedile libero dietro. “Countryman” si addormentò.

A 500 metri dall’ufficio postale, l’autista si fermò e disse: “Tutto. Non andrò alla stazione di polizia stradale. “Sono uscito, ho ringraziato l’autista e ho chiesto di sostituire il” contadino “addormentato nella parte posteriore in modo da non sbattere la testa in un sogno.

Improvvisamente, il “contadino” raggiunge me e mi chiede 10, quindi 5 rubli prima! Motivare dicendo che “… ti abbiamo cresciuto”. Spiego che non eravamo d’accordo sul denaro, che ho chiesto un tour “in rotta” e che in generale, ti sei fermato da solo. L’uomo si grattò la testa e andò offeso verso la macchina.

Compagni cittadini! Mi vergogno di te (noi). Da Mosca a Chelyabinsk, non mi è mai stato chiesto di pagare la tariffa. Ed ecco “così” come ho sentito da “connazionale”. vergogna

In pista – un flusso continuo di estate sulle auto. Per trenta minuti, ho contato in questo flusso solo sette auto della “no 74th region” e solo due camion, che però hanno già preso il passeggero.

La gente! Non lasciare la grande città nei fine settimana!

Alle 10:25 ho preso una gazzella a Miassky. Alle 10-50 è uscito al bivio. Il tizio con la borsa vota anche in direzione di Barrow. Dopo mezz’ora, fermo il veloce “Lada” verso Shchuchiy. Dietro al volante – caucasico, anche un fan della guida veloce. Alle 12:10 esco alla svolta “Pike”. Cinque minuti dopo, mi siedo nel gas. Alexander viene da Chelyabinsk e mi ha visto in una posizione precedente. Vedere che sto scrivendo in un taccuino è interessato al loro scopo. Si scopre che anche le sue figlie (gemelle di 15 anni) hanno Internet. Gli do un biglietto da visita con il mio indirizzo per mandargli questo libro quando appare.

Quindi, parlando di computer, scuola e altre cose, siamo arrivati ​​al punto di svolta per Yurgamysh, dove Alexander è morto. C’era una stazione di polizia stradale, una caffetteria e un cartello “KURGAN 62”.

Questa apparentemente buona posizione è diventata uno dei miei voti più lunghi dell’intero viaggio! Tolley, il mio umore è peggiorato o c’è stata una tempesta magnetica sul sole, non lo so. In generale, ho avuto spesso sfortuna l’11. A giugno, sono andato da San Pietroburgo a Mosca più di un giorno quel giorno. A proposito, c’è stato un caldo terribile.

Poi, macchine con numeri Kurgan passarono davanti a me, “Drovers” guidò in auto vuote, anche un minibus da 50 RUS con solo tre passeggeri. E ancora, ho commemorato la cattiva parola “compatrioti”. Bene, hai visto un elettore della regione di Mosca tra Chelyabinsk e Kurgan. Almeno si è fermato, ha chiesto da chi veniva … ma no, ha rallentato, mi ha visto e … ha lasciato senza fermarsi. Eh! E anche – “connazionale”! Votato con uno zaino e senza, con un cappello e senza cappello, in piedi e seduti, nulla ha aiutato. È stato qui che ho pensato che sarebbe stato più facile per entrambi presentarsi: potevamo incoraggiarci, supportarci moralmente e guidare meglio con il nostro compagno.

Dalle 15:15 alle 15:45 si è preso una pausa per il pranzo. Cotto in purè di caffè con latte in polvere e cubetti di pollo. Ho bevuto il tè con pane e dolci.

Solo alle quattro e trenta BMW si fermò.

Alle 5 del pomeriggio, l’autista svoltò alla prima curva in direzione di Kurgan. Arrivederci, gli ho chiesto:

– E dov’è la stazione di ingresso della polizia stradale?

– Sì, là, sali sul ponte, così subito dopo il ponte, ci sarà un palo.

– grazie E quanto va a piedi?

– Sì, non lo so, non sono andato lì. Bene, a circa trecento metri dietro il ponte …

– Grazie per l’aiuto. Buona giornata.

“Subito oltre il ponte”, avete indovinato, si è rivelato essere esattamente 2,5 km. Quello che dovevo camminare, perché la strada stava scendendo e le macchine guidavano veloci. Avevo programmato di guidare anche al buio per almeno 200 chilometri, ma questa corsa nel caldo era così stanca che quando ho raggiunto il punto di svolta “con la stazione della polizia stradale”, il capo della le fermate erano “no”. Il posto era in direzione di Kurgan, erano già passate 18 ore, e ho portato il residente estivo in un’auto straniera in città. L’uomo era così ospitale che non solo mi ha accompagnato fino a Sunny Boulevard, ma che anche lui mi ha detto, “… ecco una fabbrica del genere, ecco un simile quartiere … “e così via …

Sulla lista, ho fatto una doccia fredda (non c’è acqua calda in estate a Kurgan), lavanderia e cena. La sera, io e Sergei leggemmo libri saggi, guardammo le foto e andammo persino al fiume Tobol. Sergei ha fatto il bagno e non volevo perdere una nuova “stanchezza”.

Kurgan è la capitale di U.ZH.D.

Apro la grande enciclopedia sovietica. Io leggo:

“… Il viale è un ampio viale fiancheggiato da alberi lungo la strada, il mare, ecc. La creazione di una rete di boulevards gioca un ruolo importante nel greening urbano. ”

Contrariamente a quanto dice l’enciclopedia su Sunny Boulevard a Kurgan, non c’erano alberi, ma c’era molto sole. “Boulevard” era una diga allentata nella steppa, su entrambi i lati del marciapiede fiancheggiato da boschetti di erbacce e altre estese vegetazione steppica. È vero, le case erano grandi, belle e composte da diverse famiglie. Si chiamava CFC (Youth Housing Cooperative). A cento metri dal viale, scorreva il fiume Tobol. La gente camminava con asciugamani e pantaloncini bagnati. La mancanza di acqua calda è una buona ragione per andare al fiume. Ho fatto esercizi, nuotato, ho fatto una deliziosa colazione.

Domenica scorsa, ho deciso di fare un tour della città – non mi piaceva fare l’autostop nei weekend.

Dal micro-distretto al centro, ci sono due autobus # 13 – al mercato e # 16 – alla stazione ferroviaria. Ho deciso che se non ci fosse stata una sola macchina prima dell’arrivo del bus, mi sarei seduto sull’autobus. Quindi è successo. Il prezzo era di 1 rublo per il conduttore.

La stazione ferroviaria era molto vecchia e grande, ma senza treni suburbani. Come mi ha spiegato il poliziotto, i treni elettrici partono da un’altra stazione.

Alla stessa pena era “stazione degli autobus”. Tra di loro, su un alto piedistallo, c’era una vecchia locomotiva a vapore, dipinta con fiori gay.

Alla stazione degli autobus, ho riscritto il programma degli autobus interurbani per “VE” e ho iniziato a sapere dove si trovava la “stazione ferroviaria”. Mi hanno spiegato che era necessario “fare due fermate” su Stationaya Street. Questa strada era molto interessante, perché su questo si trovano tutti i tipi di strutture ferroviarie. Se tra i lettori ci sono fan delle ferrovie, devi assolutamente camminare lungo la strada della stazione di Kurgan, anche gli altri non se ne pentiranno.

Ecco un poster su un edificio: “IL NOSTRO MOTTO valuterà l’onore del ferroviere!”

In un altro edificio, a caratteri cubitali: “KURGAN DEPARTMENT U.ZH.D. – SOCIETA ‘DI ALTA CULTURA! ”

Quindi il resto del dipartimento – “cultura bassa”? Ecco un’immagine interessante alla fine dell’edificio: un autista di locomotiva, con in mano un volante (volante?) Tra le mani, guarda avanti. Sotto l’immagine c’è un’iscrizione che spiega dove appare l’autista – “LA STRADA DEL LENINISTA”. Mi chiedo dove possa andare la locomotiva, a parte i “sentieri”, dove stanno andando le rotaie e le frecce ?! Sterzare nella locomotiva è impossibile!

Al contrario, l’U.ZH.D. I ritratti sono inseriti nelle nicchie di vetro che imitano i finestrini dell’auto. Ci sono operai, ferrovieri, riparatori, il capo dell’asilo e persino il principale mitragliere VOKHR. Probabilmente, ha sparato a qualcuno molto bene, così lo hanno appeso in modo che gli altri non potessero volare. Qui, EROE DEL LAVORO SOCIALISTA. Ogni ritratto – una breve descrizione della prodezza. Vieni a leggere per te.

Ed ecco un’altra locomotiva, molto antidiluviana. Più simile a una botte nera di kvas. L’iscrizione sulla base recita: “La prima locomotiva a vapore russa costruita dai meccanici AE e ME Cherepanovs. Fondato il 2 agosto 1987. In onore del 150 ° anniversario della prima ferrovia russa. “Penso che sia improbabile che la locomotiva Tcherepanov, che è perfino menzionata nel libro di testo storico, sia sopravvissuta così bene, probabilmente un modello.

Alla fine sono arrivato alla stazione suburbana. L’edificio è moderno, la sala d’attesa è libera. Al secondo piano – un caffè. I panini caldi sono cotti – un odore (ah!) In tutta la stazione ferroviaria. Ho riscritto il programma, fatto uno spuntino con un rotolo di succo e raggiunto il museo locale della cultura locale.

Il museo era molto grande. Al piano terra si trova la Sala della Natura: gli uccelli e gli animali imbalsamati sono molto abili. Ai gufi e ai gufi piace particolarmente questo, e si siedono nella natura senza muoversi. Qui, c’è una sensazione completa della presenza di un uccello.

Al secondo piano c’è la storia dei Kurgan: popoli primitivi con i tagliandi di Gorbaciov e il Comitato di emergenza statale. È stato molto interessante vedere documenti storici, manifesti dell’era stalinista, giornali anteriori e posteriori e molto altro ancora.

Il museo d’arte e il museo dei decembristi domenicali non funzionano?

Quindi il mio percorso era verso la spiaggia. (Il calore era inferiore a +40 gradi.)

Sulla strada, sono andato a fare foto al monumento di Krasin. All’ombra della scultura, due ragazze di circa 12 anni si nascondevano dal caldo. Ho chiesto loro di fare una foto di me e ho chiesto loro la mia domanda preferita. Chiedo sempre questa domanda ai bambini che vivono vicino ai monumenti: “Ragazze, sai chi era questo Krasin?”

Come sempre, mi è stato detto: “non lo sappiamo”. Ma, riflettendo, consigliarono di leggere una targa sulla casa vicina. Il consiglio ha letto:

“Leonid Krasin è nato nel 1870 nella città di Kurgan. Era un notevole diplomatico sovietico, un uomo di stato, il membro più anziano del partito bolscevico. La nostra strada porta il suo nome.

Questo Krasin era un rivoluzionario, lo sapevo da scuola. Tutti sanno che un rompighiaccio gli è stato intitolato per salvare Cheluskintsev. Ma quali specifici “exploit” ha commesso, la storia è sempre silenziosa. Anche al Museum of Local Lore, non ho trovato alcuna informazione su questo argomento …

Quando raggiunse la spiaggia della città, si immerse in un fiume caldo e si sedette per scrivere un giornale. Tuttavia, il processo era lento perché faceva troppo caldo al sole e piccole zanzare si mordevano all’ombra dei cespugli.

Ben presto, un aereo apparve in cielo e paracadutisti iniziarono a riversarsi sulle teste dei campeggiatori. Ognuno ha ricevuto una bandiera su cui sono stati visualizzati gli annunci degli sponsor. I paracadutisti a turno si posarono sulla spiaggia e una folla di bambini urlanti si precipitò immediatamente da loro. Sembrava che fossero pronti a strappare gli “eroi”.

Stanco di nuotare, ho attraversato il CSCC fino al bus. Nel parco è stato scoperto un altro punto di riferimento ferroviario: la “Ferrovia dei bambini” con auto piccole e una piccola locomotiva. Il treno soleva montare binari speciali e fermarsi su una vera piattaforma con la casa “Kass”. Anche i semafori erano reali, di dimensioni normali. Come spiega la gente del posto, la ferrovia è stata costruita sotto il socialismo, con l’arrivo di alti dirigenti nella regione. Ha lavorato solo per pochi giorni, ma non appena qualcosa si è rotto, nessuno ha iniziato a ripararlo. Quindi, questo vale la “ricchezza” finora, quindi i visitatori possono chiedersi quanto prima fosse “Tutto il meglio è per i bambini!”

Ho preso l’autobus numero 16 e sono andato all’appartamento. Lungo la strada, ho attirato l’attenzione su una caratteristica degli autobus Kurgan: ci eravamo già abituati a vedere la scritta “ZANOS 1 METER” dietro la fisarmonica. Qui, l’iscrizione su un bus simile era diversa: “ZANOS 1.2 METER”. È interessante notare che le strade non sono scivolose, perché gli autobus viaggiano più a Kurgan che in altre città ?!

A cena, cenammo e scrivemmo una descrizione per “VE” Dopo aver fatto una doccia fredda, uscii di casa alle 21:00. Sergey mi ha accompagnato in bici. Poiché dovevo andare abbastanza lontano dalla città all’autostrada, decisi di andare di notte, andare là, non importa quanto tu fossi lontano da Petropavlovsk e passare la notte in una tenda. E al mattino, senza perdere tempo per lasciare Kurgan, andare a Omsk con l’onda del mattino.

Quasi immediatamente, un tassista mi portò, il quale accettò di guidarmi sull’autostrada che portava a Omsk. Attraversammo la città, poi la steppa, e ora salutiamo lo svincolo Mosca-Omsk-Tyumen-Kurgan. La macchina fa un’inversione a U e torna in città al lavoro. Grazie ai tassisti Kurgan!

Nei successivi 30 minuti, 10 auto hanno guidato verso Petropavlovsk. Il tutto, adornato con il mio “aspetto notturno”, rallentò, ma non lo prese, né guidato né carico di passeggeri. Due “residenti estivi” e la pattuglia della polizia hanno persino smesso di essere curiosi.

Verso Tyumen, il flusso era notevolmente più luminoso. Dopotutto, la maggior parte delle auto passava probabilmente attraverso Tyumen, scavalcando il Kazakistan.

Alle 23 (01 ora locale), ho installato una tenda in mezzo al campo e sono andato a letto.

In una deviazione del Kazakistan.

Nella regione di Irkutsk Taishet
Sulle locomotive – più veloce ?