Duty free e Tax free : qual è la differenza ?

Al momento dell’acquisto di un prodotto, siamo ancora obbligati a pagare l’imposta sul valore aggiunto – IVA. All’estero, questo è chiamato IVA (Imposta sul valore aggiunto). L’aliquota fiscale in vari paesi varia dal 5% al ​​25%. Allo stesso tempo, i governi di alcuni paesi esentano i turisti dal pagamento dell’IVA. Uno dei modi più semplici e popolari è creare negozi. Questi negozi sono, praticamente, in tutti i posti di congestione turistica: aeroporti internazionali, centri turistici speciali, aeroplani. Una delle caratteristiche del luogo Duty Free è che tutti i suoi clienti hanno già passato il controllo dei passaporti e delle dogane e presto lasceranno il paese. È più vantaggioso acquistare prodotti qui perché il prezzo non include l’IVA. Si scopre che i centri commerciali duty-free si trovano in città. In questo caso, il turista dovrà presentare un passaporto e un biglietto prima del suo acquisto.

Il sistema è molto popolare e pratico, ma la sua portata è generalmente limitata a bevande alcoliche, profumi, determinati alimenti, ecc. Tuttavia, le richieste dei turisti sono molto più ampie, è apparso un sistema di rimborso dell’imposta sul valore aggiunto. Le condizioni di accesso a questo servizio variano da un paese all’altro, ma la maggior parte dei paesi applica regole simili. Innanzitutto, il servizio duty-free è disponibile solo per i non residenti, la cui durata della visita in un determinato stato non supera i 90 giorni. In alcuni paesi, come la Svizzera e l’Italia, questo periodo è ridotto a uno o due mesi. Gli apolidi titolari di un visto per studenti o di un visto di lavoro o di un permesso di soggiorno non possono utilizzare il sistema di rimpatrio.

Non ci sono nazionalità nel sistema duty-free. Ad esempio, un cittadino ceco può viaggiare in Europa e fare acquisti utilizzando il sistema di rimborso dell’IVA. Ma per i cittadini dell’Unione europea, la regola successiva è: non importa se sei residente di quale paese dell’UE, non sei autorizzato a utilizzare il servizio sul suo territorio. Inoltre, l’elenco di prodotti e servizi per il sistema duty-free è limitato. Ogni paese ha una propria lista, ma quasi ovunque alcolici e prodotti del tabacco non sono inclusi. Eppure: c’è sempre un prezzo di acquisto minimo, così come la durata di un assegno speciale. Così, in Germania, è di 30 euro e 3 anni dalla data di acquisto, e in Svizzera 300 euro e solo un mese.

Scegli una tenda : le tende sono diverse …
Sulla strada : un falò, gas o gas ?