Natura primitiva dell’Islanda

Islanda Primordiale, unica e in continua evoluzione. Probabilmente perché il paese è rimasto disabitato da molto tempo, una persona qui non si sente sovrana, persa nello splendore di fiordi, cascate, geyser, ghiacciai, vulcani e persino iceberg.

Forse, solo a Reykjavik, incomprensibilmente, è l’incoerenza combinata: la provinciale di una piccola città e lo splendore della capitale di uno stato europeo. Club e ristoranti lavorano qui 24 ore al giorno, i festival internazionali riuniscono migliaia di persone ogni anno.

Cosa vale la pena visitare nel misterioso paese del nord, cosa visitare? Il più grande ghiacciaio occupa quasi il 10% del territorio del paese Vatnayokudl. Le sorgenti calde di Khveragerdi, dove sono, hanno un giardino nelle loro serre che porta frutti con frutti esotici. Domaine de Lagar Lagarrahne è il luogo preferito dagli escursionisti. Nelle vicinanze si trovano le sorgenti termali più famose. La valle di Thingvellir è piena di grotte, cascate, canyon, eventi, celebrazioni, raduni e residenti in Islanda.

Puoi osservare balene marine bellissime e aggraziate da quasi ovunque sulla costa dell’isola, con il binocolo o solo ad occhio nudo. Per ammirarli più da vicino, puoi andare al mare su imbarcazioni da diporto.

Nel parco nazionale dell’Islanda, l’attrazione principale di Skaftafel è un ghiacciaio fuso, proprio accanto a una cascata e al vulcano Grimsvetn, che è stato annunciato l’ultima volta nel 1998.

La più famosa, famosa e iconica d’Islanda è la Blue Lagoon. Temperatura di 40 gradi, fondo piatto, profondità massima di 1,5 metri – condizioni ideali per nuotare e rilassarsi. Circa un terzo dell’acqua della laguna è composta da acqua dolce e due terzi dell’acqua di mare e le sue proprietà curative sono uniche, specialmente nelle persone con malattie della pelle. L’argilla bianca sul fondo della laguna è adatta per maschere cosmetiche. Se sei molto fortunato, puoi ascoltare qui la canzone dei solisti dell’opera islandese, la stazione fa un regalo così generoso ai suoi ospiti.

I piatti islandesi sono rappresentati principalmente da una varietà di pesce e agnello cucinati e vari. Questo pane esotico cotto in una terra riscaldata dai vulcani. L’impasto rimasto nel contenitore in tale “forno” per un giorno, il giorno successivo diventa il prodotto finito.

Scegli una tenda : le tende sono diverse …
Sulla strada : un falò, gas o gas ?