Qualche parola sulla preparazione

Ho iniziato a preparare, almeno, a preparare i miei genitori “moralmente”, anche un anno prima del viaggio. Questo risolve immediatamente il problema, che spesso blocca le persone di tutte le età anche prima dell’inizio del viaggio. Non voglio che i lettori abbiano delle illusioni sui miei cari. Sono persone abbastanza “normali” che prelevano i funghi due volte all’anno e si preoccupano ogni volta che faccio un’escursione, anche per due giorni. Tuttavia, non solo mi hanno permesso di fare un viaggio così lungo, ma hanno anche rassicurato le mie altre conoscenze che hanno espresso dubbi sulla fattibilità di questa idea. Il segreto qui è semplice: ricorda! Lo slogan principale è “GRADUATE!” Inoltre l’assenza di tutti i tipi di bugie o mezze verità. I tuoi genitori devono essere sicuri che non ti perderai in nessuna circostanza, sopravviverai con lo stesso successo nella tundra polare e in una città popolata e sconosciuta.

Prima di viaggiare, negozia in anticipo con i tuoi genitori la frequenza e i metodi di comunicazione. È molto rilassante per loro. Anche se sanno che sei “da qualche parte tra” Krasnoyarsk e Irkutsk, saranno riscaldati dall’idea che tu invierai loro un messaggio da Irkutsk. Ricorda i genitori!

L’allenamento personale dovrebbe iniziare con la pianificazione del percorso. È utile per ogni squadra avere un atlante stradale. Dopo aver imparato i metodi descritti nel libro “Practice of Free Travels”, sarai in grado di spostarti sulle strade principali della parte europea della Russia con la stessa sicurezza che i moscoviti percorrono ogni giorno le linee della metropolitana. In questo caso, non dipendere dai tuoi soldi, dal tuo cibo o dai tuoi amici nelle città che sono sul tuo percorso.

Per ottenere un’autonomia ancora maggiore, è utile avere un buon zaino, una piccola tenda, un sacco a pelo e un tappetino di schiuma. A questa lista “tradizionale” aggiungo: il melone di un soldato, una grande tazza con un cucchiaio, uno stock di cereali e pasta in bottiglie di plastica, per due giorni di cibo “autonomo”.

È anche utile prendere un nastro per ascoltare con il conducente in macchina; Sidushka-penopopu, un taccuino per le voci del diario in cui registrerai tutti i tipi di informazioni utili: orari, indirizzi, numeri di telefono, ecc.

Ricorda che l’intoppo non deve sembrare un barbone. Per fare questo, hai bisogno dei soliti articoli per l’igiene: sapone, asciugamano, pettine, spazzolino e dentifricio.

Separatamente, si deve dire dell’abbigliamento: oltre ai consueti requisiti per la conservazione del calore, il comfort e non il flusso d’aria, l’aggancio degli abiti deve distinguerlo dai locali. In estate, la scelta non è eccezionale: una t-shirt brillante, un cappello turistico, un “kivnik” al collo, probabilmente è tutto l’arsenale. In estate, la scelta è molto più ricca: una combinazione brillante, una varietà di giacche a vento, pantaloni e tuta in tessuto giallo o arancio.

Mi sono limitato ad un anonimo di caprone arancione. Durante la notte, ho messo in piedi le copertine di tessuto arancione con un nastro riflettente cucito su di loro. Sulle mani – le stesse maniche. Ma, se avessi i soldi, avrei cucito un vestito: è molto più bello e pratico.

Qui, potrebbe essere tutto. L’essenziale: non dimenticare il passaporto!

Per quanto riguarda i soldi: ho preso 200 rubli in contanti, e ho avuto un certo numero di libri sul PvP che speravo di vendere in aree remote. (Devo dire che l’80% di loro è stato dato per tutti i tipi di motivi.) Ho speso la stessa quantità sul cibo: pasta, purè di patate disidratato, zucchero, tè e biscotti masticabili sulla strada. Non c’erano abbastanza soldi per il popolare con un sacco di carne sublimata.

Chiedete, “E se non ci fossero soldi?”

Risponderò: allora sarei andato comunque, ma non c’era niente da comprare il pane lungo la strada, avrei dedicato più tempo alle visite da fare. Forse due o tre giorni devono essere stati affamati.

Non ci sono limiti al risparmio! Quando lasciai Irkutsk, avevo circa quattro rubli. Dopo essere tornati dal lago Baikal nel settembre 1998 con la nostra collega Olya, abbiamo viaggiato in tutta la Crimea. Abbiamo speso 10 dollari in due settimane per visitare tutti i musei e i siti turistici della Crimea. E questo nonostante l’entità della crisi finanziaria!

Qui, forse, tutto è una questione di preparazione.

Nella regione di Irkutsk Taishet
Sulle locomotive – più veloce ?